Maltempo, emergenza agricoltura: la Cia Puglia chiede lo stato di calamità.

Vigneti abbattuti dalla neve, ortaggi e agrumi distrutti dalle gelate, masserie isolate, al buio e senza acqua per giorni: l’emergenza nelle campagne ha invaso tutta la Puglia
A cura di Antonella Petris

Vigneti abbattuti dalla neve, ortaggi e agrumi distrutti dalle gelate, masserie isolate, al buio e senza acqua per giorni: l’emergenza nelle campagne ha invaso tutta la Puglia. “Chiediamo lo stato di calamità – annuncia il Presidente della Confederazione italiana agricoltori (Cia) Puglia Raffaele Carrabba – questa eccezionale ondata di Maltempo ha colpito l’intera regione, mettendo in ginocchio tutto il mondo agricolo. Ci sono agricoltori e allevatori stremati, in un momento gia’ difficile per il settore”. Per il momento è prematuro fare una stima in quanto i danni riguardano l’intera agricoltura. Nonostante le nevicate non siano durate a lungo, le temperature rigide non hanno consentito lo scioglimento della coltre di ghiaccio, imprigionando soprattutto le colture orticole mentre vi sono masserie isolate costrette ad affrontare la mancanza di corrente e acqua e l’impossibilita’ di ritiro del latte o la consegna dei mangimi.
Per approfondire http://www.meteoweb.eu/2017/01/maltempo-emergenza-agricoltura-la-cia-puglia-chiede-lo-stato-di-calamita/827289/#T4K2JpD3gARE8qQ6.99

In particolare in provincia di Taranto, nella zona di Castellaneta, si segnalano diverse centinaia di ettari di vigneti abbattuti dalla neve. Le reti e le strutture, spesso decennali, non hanno retto al peso della neve e in seguito alle abbondanti precipitazioni nevose hanno ceduto, schiacciando le vigne. La raccolta degli agrumi e degli ortaggi è ormai compromessa dalle gelate. Le basse temperature non hanno danneggiato solo i frutti ma anche le piante. Il Maltempo non ha infatti nemmeno risparmiato le serre: non sono bastati i tendoni a proteggere le fragole da neve e ghiaccio. Dopo quattro giorni dall’ondata di freddo glaciale che ha colpito l’intera provincia di Bari la situazione continua ad essere grave: sono innumerevoli leaziende floricole, sottolinea la Cia Puglia, rimaste senza energia elettrica, ma i danni effettivi si potranno stimare nei prossimi giorni. Sulla Murgia barese decine di aziende zootecniche sono rimaste senza energia elettrica. Per il momento i maggiori danni alle colture si registrano per gli ortaggi, gravemente colpiti anche nel Salento, dove una così ingente quantità di neve non si vedeva da trent’anni.
Per approfondire http://www.meteoweb.eu/2017/01/maltempo-emergenza-agricoltura-la-cia-puglia-chiede-lo-stato-di-calamita/827289/#T4K2JpD3gARE8qQ6.99